Con le pagine dell’ Arlecchino gastronomico di Andrea Cantaluppi (Edizioni Edilazio) che qui vengono presentate si va alla ricerca del “filo rosso” che ricollega le usanze culinarie della Roma di oggi a quelle della città antica fondata sulle stesse rive del Tevere ventisette secoli fa, secondo la tradizione.

Più che sulle ricette – che non mancano, però – l’ attenzione si concentra sull’evoluzione culturale avvenuta nelle cucine, da quelle austere delle genti latine abituate a pietanze povere, mediterranee, conventuali, alle cucine conquistate poi nei secoli da influenze straniere: etrusche, elleniche, cirenaiche. Ed è su questo ceppo multietnico – sottolinea Cantaluppi – che si innestano via via le cucine imperiale, medievale, rinascimentale, francese, tipiche del potere da esibire sotto ogni forma e arrivate fino a noi.

Testo di Andrea Cantaluppi – Voci in ordine di entrata: il narratore Andrea Cantaluppi; Sterina: Gabriella Guidarelli; Firminia: Daniela Bianchetti.

Ringraziamenti

Coreutica 2023 | finale | la pizzica di Santu Vitu
Coreutica is the annual music festival celebrating the music and dance of the Mediterranean with workshops organised by the World Music Academy of San Vito and the Scuola di Pizzica di San Vito.
The finale, celebrating the pizzica tradition of Salento, was held in San Michele Salentino
Dal sito: pugliaguys.com
Tratto da: https://www.youtube.com/watch?v=omnCyTiyFNQ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *